Alonso contro la F1 senza test

Alonso contro la F1 senza test

Il conto alla rovescia per rivedere FERNANDO ALONSO in Formula 1 sta lentamente avvicinando allo zero. In un Circus che attende il 2022 per trovare un po’ di auspicato equilibrio tra le squadre ed ancora sotto choc per l’addio di Honda, un personaggio talentuoso, carismatico e divisivo come l’asturiano serve come il pane. Il futuro portacolori della ALPINE-RENAULT ha chiarito subito di non essere interessato a fare la comparsa, ma di aver accettato la sfida per portare a casa risultati concreti. Reduce dalle esperienze negli altri campionati principali del motorsport, dalla IndyCar, al WEC alla Dakar, il due volte iridato però non ha risparmiato attacchi alla serie che lo sta per riaccogliere.

 Hamilton-Schumacher, Alonso non ha dubbi

Nel corso di una lunga intervista rilasciata al sito spagnolo AS infatti, Alonso ha puntato il dito contro l’ASSENZA DI TEST IN FORMULA 1. Un tema questo che sta molto a cuore di tutti gli appassionati e che ha inevitabilmente stravolto – in nome del contenimento dei costi – il modo stesso di approcciarsi al campionato. Basti pensare a quanto, negli anni ’90 e 2000, un team come la Ferrari sfruttasse al massimo le prove private proprio per colmare il distacco con gli avversari. Da diversi anni ormai questa pratica non è più permessa, con i test che – per le vetture dell’anno in corso – sono limitati solo alle pochissime sessioni collettive.

 Alonso al simulatore Renault

“LA F1 È UNA CONTRADDIZIONE – ha puntato il dito il due volte vincitore di Le Mans – è lo sport più sofisticato del mondo, con milioni e milioni di investimenti, ma è l’unico in cui all’atleta è vietato allenarsi. L’anno prossimo, a gennaio, ci sarà un giorno e mezzo per ogni pilota per fare i test con la macchina e poi da lì si inizierà il Mondiale. Sarebbe impensabile far fare a qualcuno che partecipa ai Giochi Olimpici un giorno e mezzo di allenamento e poi mandarlo lì, ma è quello che accade. Dobbiamo cercare metodi alternativi, come il simulatore e altri investimenti del team per rimpiazzarli [i test]“.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: