Addio Honda non frena Tsunoda

Addio Honda non frena Tsunoda

Le possibilità di promozione di YUKI TSUNODA non saranno influenzate dalla decisione della Honda di lasciare la Formula 1. Le indiscrezioni legate al pilota giapponese dopo l’annuncio del motorista che supporta la sua carriera sono state prontamente smentite durante il fine settimana del Nürburgring, con la RED BULL che continua a credere nelle potenzialità del giovane talento attualmente impegnato in F2 con la Carlin.

“Personalmente, non credo che la nostra partenza abbia alcun impatto su Tsunoda – ha dichiarato MASASHI YAMAMOTO – Yuki è un membro effettivo del Red Bull Junior Team, ma è anche fortemente sostenuto da Honda”.

Anche FRANZ TOST ha confermato che Tsunoda sarà presente ai test post-season di Abu Dhabi: “Il nostro progetto con i giovani piloti non ha nulla a che fare con la decisione di Honda di non continuare dopo il 2021. LA FILOSOFIA DELLA RED BULL È SEMPRE INCENTRATA SULLE PRESTAZIONI E YUKI STA FACENDO UN OTTIMO LAVORO: ha vinto a Spa e Silverstone e in Austria è stato in testa fino a pochi giri dalla fine. Vedremo cosa deciderà la Red Bull riguardo ai suoi e ai nostri piloti per il 2021″.

Se Tsunoda dovesse chiudere fra i primi tre del campionato 2021 otterrà automaticamente la Superlicenza e quindi il via libera a correre in Formula 1 già nel 2021. L’ipotesi più accreditata resta quella di una promozione in AlphaTauri al posto di Daniil Kvyat.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: