Verstappen: “Colpa dell’ala anteriore”

Verstappen: “Colpa dell’ala anteriore”

Al Gran Premio di Turchia ci si aspettava un MAX VERSTAPPEN in condizioni ottimali per trovare un buon risultato con la sua Red Bull-Honda. La pioggia e un asfalto scivoloso potevano dare soddisfazioni all’olandese, in passato sempre protagonista in questo tipo di contesto, pur considerando l’inedito manto ‘ghiacciato’ del tracciato di Istanbul. Invece la gara è stata per lui una sofferenza continua, con tanti errori che lo hanno relegato indietro, nonostante abbia dimostrato comunque di avere un ritmo veloce.

Secondo Verstappen, il motivo delle delusioni turche è da assegnare all’ALA ANTERIORE. E ha escluso errori dovuti alla foga, spiegando che in realtà non ha cercato affatto di forzare la mano nei sorpassi e nel recupero del gap tra lui e il podio. “Non è che fossi troppo ansioso, non potevo fare nulla. Stavo solo cercando di tenere duro, ma all’improvviso sono andato in testacoda. Dopo di che ho guidato come se fossi sui binari. Le condizioni dell’asfalto erano ridicole ma con l’ala anteriore che avevo non potevo proprio fare più di così. La deviazione rispetto all’impostazione che volevo era di sette gradi, che è molto. Normalmente arriva a un grado“, ha detto Verstappen al De Telegraaf.

 Un 540° da funambolo – VIDEO

Il connazionale ROBERT DOORNBOS, oggi opinionista, ha detto che quella di Istanbul è stata “una delle peggiori prestazioni di Max nella sua carriera in Formula 1“. Il collega ex pilota di F1 Timo Glock ha detto a RTL: “Max ha commesso troppi errori e si è preso troppi rischi“. E anche il campione del mondo 1997 Jacques Villeneuve è stato critico nei confronti di Verstappen, dandogli sostanzialmente del debuttante.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/verstappen-turchia-colpa-ala-anteriore-red-bull-532266.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: