Vendita Williams, il misterioso ruolo di Ecclestone

Vendita Williams, il misterioso ruolo di Ecclestone

Le difficoltà finanziarie della WILLIAMS erano note a tutti gli addetti ai lavori e la scuderia di Grove non ha certo nascosto di essere alla ricerca di nuovi investitori. Normale che la pulce sia arrivata all’orecchio di molti, in particolar modo quello molto ricettivo di BERNIE ECCLESTONE. L’ex boss della Formula 1 non è più gradito alla proprietà statunitense del Circus ma certamente, nella sua testa, la massima categoria dell’automobilismo è ancora ben presente.

 Williams venduta a Dorilton Capital

È la tesi documentata dal giornalista Janne Aittoniemi del quotidiano finlandese Ilta Sanomat. Secondo la sua ricostruzione, Ecclestone non solo avrebbe avuto un ruolo di primissimo piano nel cambio di proprietà della Williams: ne sarebbe diventato in qualche modo il proprietario. Il giornalista ha infatti scoperto che la Williams è stata acquistata da una filiale di Dorilton Capital chiamata BCE LIMITED. Dove BCE starebbe per la sigla del nome completo di Mr.E: Bernie Charles Ecclestone. “È difficile trovare informazioni sulla misteriosa BCE Limited“, ha ammesso Aittoniemi.

 Williams, l’ultima conduzione familiare

Speculazioni, al momento, sia chiaro, smentite subito sia dallo stesso Ecclestone sia da CLAIRE WILLIAMS. “Non ho niente a che fare con BCE” ha precisato l’89enne britannico a f1-insider.com.

“Bernie non ha nulla a che fare con la nostra nuova proprietà. DORILTON CAPITAL È COMPLETAMENTE INDIPENDENTE – ha aggiunto la figlia di sir Frank – Per ora continuerò a guidare il team come fatto fin qui a Spa, ma non aggiungerò alcuna informazione sulla nuova proprietà né sul mio futuro in squadra”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: