Tetto stipendi, la bizzarra domanda di Hamilton su Franz Tost

Tetto stipendi, la bizzarra domanda di Hamilton su Franz Tost

LEWIS HAMILTON frequenta il paddock della Formula 1 da anni e ha vinto il titolo per sette volte. Ma probabilmente non ha avuto modo di conoscere per bene diversi nuclei della pitlane, visto che nella conferenza stampa del GP del Bahrain HA MOSTRATO DI NON SAPERE CHI SIA FRANZ TOST, il team principal dell’AlphaTauri.

Tost recentemente aveva dichiarato che Hamilton, visto il periodo, AVREBBE POTUTO ACCONTENTARSI DI 10 MILIONI DI DOLLARI DI STIPENDIO ed essere comunque orgoglioso di guidare una Formula 1, che è pur sempre privilegio per pochi. In conferenza Tom Clarkson, il giornalista che prepara anche uno dei podcast ufficiali del campionato, ha utilizzato la frase di Tost PER AVERE UNA RISPOSTA DI LEWIS SUL TEMA DEL TETTO DEI SALARI. E Hamilton ha domandato, in modo molto candido e apparentemente senza secondi fini, chi fosse quell’uomo.

 Hamilton sprona il sindacato sul taglio agli stipendi

Il dialogo è surreale e non sembra esserci animosità, anche se c’è chi ha interpretato questo cadere dalle nuvole come un’apposita e preparata noncuranza. «CHI L’HA DETTO?», chiede Hamilton. «Franz Tost», risponde il giornalista. «CHI È?», prosegue il pilota Mercedes. «Ehm… il team principal di AlphaTauri», tentenna Clarkson. «Oh… ok», abbozza il pilota, come se avesse finalmente collegato il filo del discorso.

Alla fine la risposta definitiva alla domanda sugli stipendi è un inno alla professionalità dei piloti. «Noi siamo le star delle corse. Ci sono dei tetti salariali ad esempio nella NFL e nella NBA ma lì i campioni possono sfruttare al massimo la propria immagine, in F1 invece è nelle mani dei team. I PILOTI SONO IL VALORE AGGIUNTO e in un questo sport devono guadagnare in base a ciò che producono. Non capisco perché le stelle del futuro debbano venire penalizzate», dice Hamilton spiegando che non sarebbe d’accordo con un tetto salariale né ora né dal 2023 quando lui «potrebbe non essere più nel campionato».

Anche il quotidiano francese L’Equipe, che riporta l’imbarazzante domanda su Franz Tost, non esclude che quella di Hamilton sia stata una frecciata più che un sincero vuoto di memoria. Del resto anche questi momenti alieni fanno parte della personalità multiforme e talvolta equivocabile del campione britannico.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/hamilton-chi-e-franz-tost-gaffe-frecciata-stipendi-534132.html

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: