Stewart: “Non volevo sminuire Hamilton”

Stewart: “Non volevo sminuire Hamilton”

Hanno suscitato diverse reazioni e non poche polemiche le PAROLE DI SIR JACKIE STEWART SU LEWIS HAMILTON, che nell’ultima gara del Nurburgring ha raggiunto Michael Schumacher in testa alla classifica dei piloti più vincenti di tutti i tempi. Il tre volte campione del mondo scozzese, intervistato durante il podcast In the fast lane, aveva sottolineato come i successi della stella della Mercedes vadano pesati sulla base di diversi fattori non trascurabili, come il numero di gare molto maggiore dell’epoca moderna e la competitività delle monoposto, ma non aveva come obiettivo quello di sminuire il valore e il talento del 35enne di Stevenage.

 Stewart, attacco frontale a Hamilton

“Non sto cercando di ridimensionare Lewis Hamilton e guardo ai suoi traguardi con incredibile rispetto. È IL MIGLIOR PILOTA DELLA SUA ERA, SENZA DUBBIO – ha risposto Stewart tramite l’agenzia di stampa PA – Non voglio sminuire il suo valore e sono deluso che lui la pensi in questo modo. Cosa dovrei guadagnare da tutto questo? Ho 81 anni. Mi è stato chiesto cosa ne pensassi del fatto che Lewis diventasse il pilota più vincente di tutti i tempi e se questo lo avesse reso il più grande che ci fosse. Ho risposto che è molto difficile dirlo. Ritengo che il migliore di sempre sia Juan Manuel Fangio, seguito da Jim Clark. Ma anche su questo, è corretto indicare qualcuno come il migliore? Lionel Messi è meglio di Pelé o di sir Stanley Matthews, che era il più grande di tutti i tempi quando io ero bambino? Roger Federer è meglio di Rod Laver?”.

 Scheckter risponde a Stewart: “Hamilton fra i tre più forti di  sempre”

“SONO EPOCHE DIVERSE – ha proseguito sir Jackie – Si può dire che Lewis è il migliore del suo tempo e questo non è in alcun modo umiliante nei suoi confronti. Sta facendo un lavoro incredibile ed è semplicemente se stesso, che è diverso da Niki Lauda,  Jackie Stewart, Jim Clark o Graham Hill”.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: