Schumacher, prova sedile con l’Alfa Romeo

Schumacher, prova sedile con l’Alfa Romeo

Prima i test a Fiorano, al volante di una Ferrari SF71H del 2018, insieme ai compagni di avventura della FDA Callum Ilott e Robert Shwartzman, poi la prova sedile ad Hinwill, con l’Alfa Romeo. MICK SCHUMACHER ha completato un altro passo nel suo percorso di avvicinamento in direzione dell’atteso esordio assoluto in Formula 1, che avverrà venerdì prossimo sul tracciato casalingo del NÜRBURGRING, in occasione delle PL1 del GP dell’Eifel. Il giovane talento tedesco, che in carriera ha già vinto il campionato europeo di F3 nel 2018, è attualmente in testa alla classifica della F2 con ancora due gare da disputare.

 Seat fit done with @alfaromeoracing – ready for the FP1 at the  Nürburgring next week. #F1 #EifelGP 🇩🇪  pic.twitter.com/p6d5mpUaHs    — Mick Schumacher (@SchumacherMick) October 2, 2020

Il nome di Schumacher è al centro delle discussioni del paddock non solo per la ‘comparsata’ di venerdì nelle libere, quando guiderà al fianco di Kimi Raikkonen ed al posto di Antonio Giovinazzi, ma soprattutto in OTTICA 2021. Schumi Jr. infatti, così come Ilott e Shwartzman è in lizza proprio per un sedile da titolare in F1 il prossimo anno. Haas e la stessa Alfa Romeo, in quanto motorizzate Ferrari, sono le due opzioni sul tavolo. Il d.s. di Maranello LAURENT MEKIES, che è anche a capo dell’Academy, ha tenuto a precisare che queste apparizioni in PL1 non hanno l’obiettivo di trasformarsi in una sorta di eliminatorie. Indubbiamente però una buona performance, non tanto a livello di tempi cronometrati quanto di rapporto e legame con la squadra, potrebbe favorire la conquista di un sedile stabile da parte di Schumacher il prossimo anno.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: