Pirelli, Isola risponde a Hamilton: “Ascoltiamo i piloti”

Pirelli, Isola risponde a Hamilton: “Ascoltiamo i piloti”

I problemi alle gomme emersi nelle due gare di Silverstone hanno spinto LEWIS HAMILTON a rilasciare alcune dichiarazioni chiedendo alla PIRELLI più voce in capitolo nella decisione delle pressioni ideali da utilizzare durante i vari weekend di gara. Una ‘provocazione’ raccolta da MARIO ISOLA, che a Spa ha voluto rispondere al sei volte campione del mondo della Mercedes.

 Hamilton: “Fare pressione sulla Pirelli”

“Noi ascoltiamo i piloti – ha affermato il responsabile car racing di PIRELLI – Non voglio dare un’impressione sbagliata, ma ogni volta che i piloti sono disponibili a comunicare, ascoltiamo la loro opinione. E non parlo solo a nome di Pirelli, ma anche a nome della FIA”.

Tuttavia, Isola ha cercato di spiegare le difficoltà vigenti legate alle nuove disposizioni anti-Covid: “Siamo felici di ascoltare i desideri di Lewis, ma la teoria non sempre può essere attuata nella realtà. A VOLTE BISOGNA SCENDERE A COMPROMESSI. Fisicamente non è possibile creare pneumatici che garantiscano il 100% di aderenza e il 100% di stabilità senza essere soggetti a degrado o surriscaldamento. Non funziona così”.

“So che i piloti amano l’aderenza e so che chiedono uno pneumatico perfetto. Questo è ciò che stiamo cercando di ottenere a partire 2022 – ha continuato Isola, in riferimento ai nuove regole che introdurranno cerchi da 18 pollici – Per quanto riguarda le gomme del 2021, non abbiamo la possibilità di rielaborarli”.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: