Pagelle di metà stagione 2020: Renault

Pagelle di metà stagione 2020: Renault

Sono passati 10 Gran Premi dall’inizio di questa strana stagione 2020 di Formula 1, ma in casa RENAULT sembra che si siano già vissuti due campionati diversi. Una prima parte di anno nella quale la squadra francese è apparsa piuttosto altalenante, stabilmente alle spalle non solo di Mercedes e Red Bull, ma anche di McLaren, Racing Point e Ferrari e con qualche problema di troppo legato all’affidabilità. Negli ultimi quattro GP però le monoposto di Enstone hanno fatto man bassa di punti con Esteban Ocon e – soprattutto – Daniel Ricciardo. Il podio tanto atteso non è ancora arrivato, ma la terza piazza tra i costruttori a fine anno non è più un miraggio.

DANIEL RICCIARDO, VOTO 8.5: Big Smile è tornato, più veloce è competitivo che mai. Dopo un 2019 ricco di problemi e pensieri, l’australiano nel 2020 ha finalmente trovato una Renault all’altezza del suo talento. Troppo tardi per i francesi, che hanno visto Ricciardo firmare con la McLaren per il 2021, ma in tempo per tutti gli appassionati per godersi la velocità dell’ex pilota Red Bull. Costantemente più veloce del compagno di squadra in qualifica così come in gara, il ragazzo di Perth ha messo a referto tre quarti ed un quinto posto. Il ritorno sul podio non è ancora stato centrato, nonostante ci sia arrivato davvero vicino al Mugello, ma in classifica Ricciardo è a soli due punti dalla quarta posizione. La conquistasse sarebbe il suo miglior risultato dal 2016 in avanti. SORRISO RITROVATO.

ESTEBAN OCON, VOTO 6: l’approdo ad Enstone del pilota francese, dopo le ottime cose fatte vedere in Racing Point e l’anno di ‘panchina’ in Mercedes era atteso da tutti. Ocon però ha sostanzialmente deluso le aspettative, che lo immaginavano in grado di poter quantomeno reggere il confronto interno al box con Daniel Ricciardo. I numeri però raccontano un’altra realtà. L’ex protetto di casa Mercedes infatti, nonostante un solo ritiro più del compagno, ha 36 punti in classifica contro i 63 dell’australiana. I testa a testa tra i due poi sono emblematici: 9-1 lo score per Ricciardo in qualifica, che diventa un 6-1 in gara. Non certo abbastanza per chi ambiva a poter salire un giorno sulla stellare Mercedes. IMPALPABILE.

RENAULT, VOTO 7.5: ce ne ha messo di tempo la casa della Losanga per insidiare il podio della classifica costruttori, ma adesso il traguardo sembra davvero alla portata. Non inganni la quinta posizione attuale, il team giallo nero nelle ultime gare è stato nettamente la terza forza in campo e da qui ad Abu Dhabi potrebbe davvero riuscire a sopravanzare Racing Point e McLaren. Il modo miglior per prepararsi al rebranding targato Alpine e al ritorno di sua maestà Fernando Alonso. BENTORNATI.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: