Masi (FIA) e il caso-Stroll: “Nessun buco nei test Covid”

Masi (FIA) e il caso-Stroll: “Nessun buco nei test Covid”

Il fine settimana dell’Eifel GP, in Germania è stato caratterizzato dal sorprendente FORFAIT DI LANCE STROLL. Il pilota canadese della Racing Point non ha preso parte alle qualifiche ed alla gara a causa di un malore che inevitabilmente, visto il periodo che stiamo tutti vivendo, ha fatto molto discutere nel paddock. Stroll era risultato NEGATIVO A TUTTI I TEST COVID ai quali era stato sottoposto, l’ultimo dei quali effettuato il martedì prima della gara. Ha così potuto trascorrere nel paddock i giorni di mercoledì, giovedì e venerdì. Il successivo test sarebbe stato previsto la domenica. Questo a fatto storcere il naso a qualcuno, facendo sorgere il dubbio che il lasso di tempo di cinque giorni tra un test e l’altro rischi di permettere l’accesso al paddock a soggetti che sono magari ancora nel periodo di incubazione del virus.

 Villeneuve attacca Stroll: “Si corre anche col mal di pancia”

“Non crediamo che ci sia alcun buco” ha spiegato il responsabile della FIA MICHAEL MASI in merito a questa preoccupazione, sottolineando come, in caso di comparsa di alcuni sintomi, stia alle squadre testare i propri dipendenti. “Riguardo al fatto di Lance che si è sentito male – come per qualsiasi altro pilota – spetta a lui ed al team, in questo caso la Racing Point, determinare se ritengono che il loro pilota non sia in condizione di poter guidare la vettura, cosa che ovviamente loro hanno fatto” ha ricordato il dirigente australiano.

 Szafnauer: “Stroll non mostra sintomi Covid”

“Secondo i criteri di cui all’Appendice S dei protocolli sul Covid della FIA, spetta alla Racing Point e a Lance, in qualità di pilota, dichiarare se hanno qualcosa che rientra nei criteri del protocollo. Poi da lì c’è l’obbligo di riferire. Niente di tutto ciò è stato segnalato alla FIA, quindi non c’è nulla di più lontano dal nostro punto di vista in questo momento” ha concluso Masi. È giusto ricordare come nel fine settimana del Nürburgring siano stati trovati POSITIVI AL VIRUS DUE DIPENDENTI DELLA MERCEDES, subito isolati insieme ai colleghi con cui erano entrati in più stretto contatto.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: