Inseguendo Senna e Schumacher

Inseguendo Senna e Schumacher

L’attuale situazione di GEORGE RUSSELL è forse uno degli enigmi più grandi della Formula 1 degli ultimi dieci anni. Pilota dal talento indubbio, sebbene talvolta un po’ impreciso e disattento in gara, l’inglese ha compiuto un percorso giovanile molto simile a quello di Charles Leclerc, vincendo da rookie ed in successione i titoli di GP3 ed F2. Mentre però il monegasco dopo un anno in Sauber è potuto subito salire su una Ferrari, il pilota inglese è ‘bloccato’ da due stagioni (ed il 2021 sarà la terza) nella derelitta Williams. Russell in F1 non è ancora riuscito a conquistare un punto, ma soprattutto al sabato sta dando prova di una VELOCITÀ REALMENTE IMPRESSIONANTE, almeno stando ai freddi numeri, che però nel motorsport spesso ‘parlano’.

In 36 qualifiche disputate da quando è salito tra i ‘grandi’, il pilota di  King’s Lynn ha sempre sconfitto al sabato il compagno di box, creando una striscia di 36-0 contro gli avversari più diretti. Certo, si tratta del Robert Kubica al rientro dopo 8 anni di assenza e del rookie Nicholas Latifi, ma non farsi superare mai in 36 qualifiche consecutive – a prescindere dalle condizioni del meteo e dal tipo di pista – è materiale per pochissimi nella storia di questo sport. Non è un caso infatti se gli unici piloti a poter vantare numeri simili a quelli costruiti da Russell in questi due anni siano tutti PLURICAMPIONI DEL MONDO.

A quota 36 il pilota di casa Williams ha infatti eguagliato un altro ‘idolo’ del team di Grove, NELSON PIQUET. Il brasiliano ‘tricampeao’ inanellò un’analoga serie tra il 1979 ed il 1982, quando correva per la Brabham. Zunino, Rebaque e Patrese i compagni preceduto in quel periodo. Davanti, nelle prime due posizioni, altri due mostri sacri del motorsport: MICHAEL SCHUMACHER ed AYRTON SENNA. Schumi detiene il primato di 56 qualifiche consecutive concluse davanti al compagno di squadra tra il 1992 ed il 1995, in Benetton, quando batté in sequenza i vari Brundle, Patrese, Verstappen, Letho ed Herbert. Senna invece arrivò fino a quota 44 nel triennio ’85-’88. ‘Magic’ con la Lotus annichilì De Angelis, Dumfries e Nakajima, prima di precedere anche Prost per diversi GP in McLaren. Una compagnia illustre che Russell spera di poter avvicinare un giorno anche nel conteggio dei titoli mondiali.

 For his last 36 race weekends, @GeorgeRussell63 has out-qualified  his team mate 🚀    On the all-time list of longest streaks, he’s mixing with three  multiple world champions 👀    If he can do it again next Saturday, only Schumacher and Senna will  be above him 🤩#BahrainGP 🇧🇭 #F1 pic.twitter.com/kd6usceNoJ    — Formula 1 (@F1) November 28, 2020

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/inseguendo-senna-e-schumacher-f1-russell-williams-piquet-benetton-lotus-gp-bahrain-534600.html

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: