Honda di tempesta

Honda di tempesta

Con l’ADDIO DI HONDA ALLA F1 si ritorna su uno dei grandi temi del Circus. Il campionato può andare avanti senza costruttori o ha necessariamente bisogno di ridurre le sue pretese? Con gli alti budget richiesti, solo un miliardario molto spendaccione o un costruttore automobilistico hanno i fondi per sviluppare la tecnologia necessaria per correre in Formula 1, e solo i secondi hanno dei vantaggi in termini di business visto che possono ‘trasferire’ gli insegnamenti delle corse alle vettue stradali.

In questo periodo di crisi economica, di pandemia globale e di caccia all’emissione inquinante ridotta, può anche essere fisiologico AVERE UN CERTO PESSIMISMO sulla faccenda. In Formula 1 i costruttori sono arrivati e andati via, talvolta anche in massa. Ma il campionato ha avuto sempre modo di resistere. Se riuscirà anche stavolta, lo sapremo solo dal 2022 in poi. IL CRUCCIO ATTUALE È LA RED BULL, che ha come prima scelta il ritorno ai propulsori Renault. I francesi però hanno rinnovato la fiducia alla Formula 1 solo grazie all’ok di De Meo, visto che i risultati tardano ad arrivare. Inoltre Honda ha abbandonato proprio quando sono ancora circolanti le voci di una Mercedes intenzionata a valutare l’addio della sua scuderia factory.

“Nubi minacciose si addensano sul futuro della Formula Uno. L’addio nipponico significa che, al momento, scommettono sul futuro della F1 giusto tre costruttori: la Ferrari, la Mercedes e la Renault. Grande è la confusione sotto il cielo“, scrive il giornalista Leo Turrini sul Resto del Carlino. LA TESI È CHE LA F1 SIA IN PERICOLO, o almeno che non sia nelle condizioni di mostrare il suo miglior viso agli investitori. Il 2020 si dimostra anche in questo caso uno degli anni più sorprendenti e imprevedibili della storia, anche dello sport: ora il lavoro di STEFANO DOMENICALI in cima al campionato sarà ancora più arduo, al fine di assicurare un futuro di lunga durata.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: