Griglia invertita, il Circus si appella ai tifosi

Griglia invertita, il Circus si appella ai tifosi

SE I TIFOSI NON VANNO DALLA FORMULA 1, LA FORMULA 1 VA DAI TIFOSI. Il Circus sta tastando l’umore dei fan su un tema controverso, che non ha raccolto la piena approvazione dei piloti: le gare-sprint a griglia invertita. Il sito F1 FAN VOICE, piattaforma promossa da LIBERTY MEDIA che regolarmente svolge sondaggi tra gli spettatori, ha chiesto a questi ultimi di esprimersi sul tema. “Oggi vi chiediamo pensieri e sensazioni a riguardo della POSSIBILE INTRODUZIONE DI UNA GARA SPRINT DI 30 MINUTI IN QUATTRO DEI 22 APPUNTAMENTI DELLA PROSSIMA STAGIONE. Questi cambiamenti sono stati presi in considerazione nel contesto dei limitati cambiamenti in arrivo e con l’ambizione di mescolare la griglia della domenica, aumentare l’entusiasmo e l’imprevedibilità di una piccola parte di gare“. Questo il messaggio di Liberty Media all’inizio del sondaggio, che poi si articola in sette passaggi.

Succede già in FORMULA 2 e FORMULA 3, dove però l’impatto riguarda solo i primi otto e i primi dieci classificati in quelle che si chiamano “Feature Race”. La soluzione che la Formula 1 sta vagliando è leggermente diversa. Anzitutto riguarda solo quattro gare sulle 22 che per ora sono in calendario. Inoltre, in questi appuntamenti LE GARE SPRINT ANDREBBERO A SOSTITUIRE LE QUALIFICHE: LA GRIGLIA DI PARTENZA SAREBBE DETERMINATA “ROVESCIANDO” LA CLASSIFICA PILOTI IN QUEL MOMENTO. L’ORDINE DI ARRIVO DEL SABATO ANDREBBE A DETERMINARE, POI, LA GRIGLIA DELLA DOMENICA. Quindi un doppio impatto: uno sicuro al sabato, uno potenziale il giorno successivo in caso i big non riescano a rimontare.

 Vettel contro la griglia invertita

Le domande del sondaggio vertono soprattutto sul Gran Premio di Monza, che ha visto Hamilton impegnato in una furiosa risalita dopo la penalità. Uno scenario che stuzzica più Ross Brawn che i piloti. Logico che questi ultimi, almeno quelli di vertice, non potranno essere contenti di dover risalire la corrente per prendersi punti preziosi. Ma l’ipotesi non ha entusiasmato né Sebastian VETTEL né George RUSSELL, con quest’ultimo che potrebbe avvantaggiarsene, guidando la Williams anche nel 2021.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: