GP Portogallo: track limits in Curva-1 e Curva-4

GP Portogallo: track limits in Curva-1 e Curva-4

La F1 debutterà farà il suo debutto a PORTIMAO, tornando in Portogallo a 24 anni di distanza dall’ultima visita in terra lusitana effettuata all’Estoril. Il tracciato portoghese per quanto di ultima generazione presenta diverse vie di fuga con erba e ghiaia, ma in alcuni punti sarà necessario affidarsi ai sensori per verificare che i piloti di F1 non sfruttino l’asfalto extra al di la della linea bianca.

 Habrá control de límites de pista en T1 y T4.    There will be track limits control on T1 and T4.#PortugueseGP  pic.twitter.com/Uj3vazACVh    — Albert Fabrega (@AlbertFabrega) October 22, 2020

È il caso in particolare della CURVA-1 e della CURVA-4. La prima curva è stata tenuta nella versione ‘veloce’ a livello di layout generando ad esempio il disappunto di George Russell, che avrebbe preferito una staccata più violenta che avrebbe favorito maggiormente i sorpassi. Invece, come avvenuto in occasione del campionato Superbike, i piloti di F1 affronteranno una curva ‘aperta’ oltre i 90° in cui sarà effettivamente ‘facile’ finire larghi ed è per questo che gli steward faranno particolare attenzione al pari dell’uscita oltre la Curva-4. Quest’ultima è la prima verso sinistra e immette nel rettilineo che culmina con un tornantino a 180° in cui non si potrà usare il DRS.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: