GP Bahrain, terrore al via

GP Bahrain, terrore al via

ROMAIN GROSJEAN è vivo. Questa è la notizia più importante al termine di un primo giro agghiacciante del Gran Premio del Bahrain, che ha riportato le lancette del tempo in Formula 1 al momento dei giorni più bui. Tutto è accaduto nelle primissime curve del circuito, subito dopo la partenza. Mentre davanti tutti i piloti sfilavano via senza problemi, nelle retrovie si è creato il più classico imbuto.

 Luckiest man alive. Bravest man today. @RGrosjean. So glad you’re  okay mate. pic.twitter.com/gGQkScKeH7    — Giedo van der Garde (@GvanderGarde) November 29, 2020

La Haas di Romain Grosjean non trovando spazio sulla sinistra ha scartato improvvisamente a destra. A quel punto però è stata toccata sulla ruota posteriore destra dalla Alpha Tauri di DANIIL KVYAT, che la seguiva. La vettura del pilota russo si è trovata incolpevolmente in mezzo e ha fatto da leva, spendendo la Haas per la tangente.

L’auto di Grosjean ha impattato poi contro il muro di protezione, sbattendo con il muso e spezzandosi incredibilmente in due parti. FORTUNATAMENTE HA RETTO L’HALO. Questo quasi certamente ha salvato la vita di Grosjean. A quel punto infatti l’auto è letteralmente esplosa, generando una palla di fuoco dal quale il francese è miracolosamente uscito vivo, grazie anche al pronto intervento della sicurezza. Il veterano della Haas è stato immediatamente portato al centro medico del circuito.

Un tweet del team ha fortunatamente chiarito le condizioni del pilota: “Romain ha qualche piccola ustione alle mani e alle caviglie – si legge – ma per il resto sta bene. È con i medici in questo momento”. La notizia più importante in un avvio di gara davvero da incubo. Il pilota comunque sta venendo portato in questi minuti in ospedale tramite eli-ambulanza per una SOSPETTA COSTOLA ROTTA e altre possibili fratture. Da tenere sotto controllo anche possibili danni riportati a causa della decelerazione.

Tutti i commissari in questo momento stanno lavorando per ripristinare le protezioni nel punto il guardrail è stato disintegrato dall’impatto. La gara non potrà ripartire almeno per altri 45 minuti, secondo le comunicazioni fornite dalla Race Direction. “L’ha scampata – ha commentato a caldo GUNTHER STEINER, team principal Haas – sembra che si stesse spostando e abbia avuto un contatto con l’ala anteriore di Daniil, ma questo è tutto quello che abbiamo visto. Io ho visto quello che avete visto voi, ma soprattutto sono contento che stia bene. La cosa importante è che sta bene. Ha delle leggere ustioni sulle mani e sulle gambe. È cosciente e sta bene. Voglio ringraziare il personale medico e tutti i presenti. È stato spaventoso”.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/gp-bahrain-terrore-al-via-f1-sakhir-grosjean-kvyat-haas-alpha-tauri-534692.html

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: