Button: “Hamilton vorrebbe vera sfida”

Button: “Hamilton vorrebbe vera sfida”

L’aggancio al record di vittorie di Michael Schumacher da parte di Lewis Hamilton non è arrivato in Russia, a Sochi, ma è stato solo rimandato. L’inglese della Mercedes raggiungerà e supererà quota 91 successi, così come agguanterà già in questa stagione il record di SETTE TITOLI IRIDATI. L’ineluttabilità evidente che si percepisce in riferimento al raggiungimento di questi traguardi, dipendente dalla netta superiorità mostrata dalla scuderia di Brackley rispetto a tutti gli altri avversari, toglie inevitabilmente un po’ di fascino, o quantomeno di sorpresa, ai risultati raggiunti dal fenomeno britannico. Secondo chi Hamilton lo conosce bene – il suo ex compagno di squadra in McLaren JENSON BUTTON – questa ‘facilità’ non è però ciò che il campione in carica vorrebbe.

 Leclerc: “Hamilton merita i suoi record”

“Conosco Lewis, gli piace vincere, è sicuramente un vincente ed è molto abile, ma so che NON SI DIVERTIRÀ A VINCERE ora come avrebbe fatto se avesse avuto concorrenza dall’esterno – ha spiegato l’ex pilota di Williams, Benetton, Honda e BrawnGP al sito Inews – se avesse avuto Leclerc o Vettel o Max Verstappen su un mezzo con cui avrebbero potuto sfidarlo, penso che si divertirebbe molto di più. O se avesse Michael Schumacher e potesse batterlo: questo significherebbe molto di più per lui. È difficile, perché ti prendi ogni vittoria che ottieni, ma VUOI CHE LA CONCORRENZA SIA LÌ A SFIDARTI per quella vittoria” ha aggiunto Button.

 Hamilton e la solitudine di Verstappen

Dal 2014, quando è entrato in vigore il nuovo regolamento, incentrato sulle power unit ibride, Hamilton ha vinto 68 Gran Premi, il 51.9% DELLE GARE DISPUTATE. Precedentemente, dal 2007 al 2013, il pilota inglese si era imposto in 22 gare, il 17% del totale. Curiosamente proprio Button fu il primo compagno di squadra ad avere la meglio su Hamilton, chiudendo con più punti di lui la stagione 2011. Impresa poi ripetuta da Nico Rosberg in Mercedes nel 2016, nell’unico titolo ‘ibrido’ mancato dal pilota di Stevenage.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: