Brawn: “Spero che Honda torni nel 2026”

Brawn: “Spero che Honda torni nel 2026”

La storia d’amore tra HONDA e la Formula 1 assomiglia ad un romanzo rosa, scandito da continui tira e molla. L’annuncio del motorista giapponese di voler lasciare il campionato alla fine della stagione 2021, non prendendo così parte al nuovo ciclo regolamentare che scatterà l’anno seguente, ha preso in contropiede non solo Red Bull e Alpha Tauri, ma l’intero Circus. La prospettiva di restare con soli tre fornitori di motori per i prossimi anni certamente non entusiasma nessuno, ma chi non può farsi impressionare troppo dall’addio dei nipponici è ROSS BRAWN. Il responsabile dell’area sportiva della F1 infatti, proprio grazie all’ultimo addio della Honda, nel 2008, realizzò l’affare della vita.

 Honda: F1 no, IndyCar sì

Brawn all’epoca acquistò il team al prezzo simbolico di una sterlina, vincendoci il campionato la stagione successiva e poi rivendendolo alla Mercedes. La situazione oggi è ovviamente diversa, ma l’ex team principal inglese non vuole cedere al pessimismo: “È un peccato che la Honda lasci la Formula 1 alla fine del 2021 – ha scritto Brawn nel suo editoriale per il sito ufficiale della F1 – È LA QUARTA VOLTA NELLA MIA CARRIERA AGONISTICA CHE FANNO UN PASSO INDIETRO E POI TORNANO DI NUOVO. Sono ottimista, quando la loro situazione cambierà e quando la F1 si evolverà, potremo coinvolgerli nuovamente. La Honda è sempre stata importante e ha sempre dato il benvenuto alla F1 nel passato e speriamo anche in futuro”.

 Brundle: “Motore 2026 fondamentale”

L’idea di Brawn è quella che i giapponesi possano tornare a partecipare al Mondiale quando entreranno in scena le NUOVE POWER UNIT: “Tutte le aziende automobilistiche stanno affrontando ostacoli enormi al momento – ha spiegato – e noi come F1 dobbiamo rispondere a questo. Dobbiamo fare in modo che la F1 diventi più rilevante nel fornire ai partner automobilistici sfide valide che possano servire per i loro obiettivi al di fuori della Formula 1. Spero che la nuova power unit che sarà introdotta ENTRO IL 2026 li incoraggerà a tornare di nuovo. Li incoraggeremo anche a far parte dei nuovi gruppi di lavoro dell’FIA che raccomanderanno il tipo di power unit che adotteremo in futuro” ha concluso l’ex d.t. Ferrari.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: