Brawn e il nervosismo di Sainz

Brawn e il nervosismo di Sainz

Il Gran Premio di SPA-FRANCORCHAMPS è stato un INCUBO sia per CARLOS SAINZ che per la FERRARI. Le strade dello spagnolo e di Maranello si incroceranno a partire dal 2021, per il momento restano solo musi lunghi a distanza. Sainz infatti si è ritirato dall’appuntamento belga ancor prima che la gara iniziasse, a causa di problemi legati alla power unit della sua McLaren. La Rossa ha chiuso invece al 13esimo e al 14esimo posto, dietro anche all’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen (motorizzata da Maranello). SE PERÒ LE CRITICITÀ DELLA MCL35 SONO TEMPORANEE, QUELLE DELLA ROSSA SI PROTRAGGONO DA INIZIO ANNO E NON SCEMERANNO DI COLPO. Sainz lo sa e per questo motivo Ross Brawn ha “avvertito” il figlio d’arte nel suo editoriale sul sito ufficiale della Formula 1.

 Beffa Sainz, niente GP del Belgio

“Sainz è stato ancora sfortunato in Belgio, un problema alla power unit ha portato a un guasto allo scarico. Questo è stato un anno difficile per lui, ma è un ragazzo molto positivo. Ha un carattere forte, e dopotutto la sua carriera non è stata facile. L’ho sempre apprezzato, PENSO CHE SIA UN OTTIMO PILOTA e che riuscirà a gestire questa situazione. MA QUELLA CHE SEMBRAVA UNA MOSSA DA SOGNO, CIOÈ LA FIRMA PER LA FERRARI, ADESSO HA ASSUNTO UNA CONNOTAZIONE DIVERSA. E INEVITABILMENTE DEVE ESSERE AGITATO PER LE SUE PROSPETTIVE IN VISTA DELLA PROSSIMA STAGIONE“.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: