Bahrain, layout diverso per Gara-2

Bahrain, layout diverso per Gara-2

Una delle notizie più importanti della settimana di Formula 1 era certamente l’implementazione nel calendario di ulteriori quattro gare, in modo da dare alla stagione del Circus ben 17 gare. Impresa non facile in un anno segnato dal Coronavirus, ma Liberty Media ci è riuscita. Gli ultimi quattro arrivi sono stati TURCHIA, BAHRAIN e ABU DHABI, con il circuito di SAKHIR protagonista di un double header tra il 29 novembre e il 6 dicembre.

Diversamente da quanto scelto per Silverstone e Spielberg, dove si è corso sullo stesso tracciato in entrambe le gare, SAKHIR PROPORRÀ UN “MENU” DIVERSO A DISTANZA DI SETTE GIORNI. Una scelta che ha ricalcato quella di Berlino per gli ultimi sei ePrix stagionali di Formula E.

Dopo le indiscrezioni delle ultime ore, anche la FOM ha confermato il layout riportato qui sopra, molto simile a un ovale che metterebbe alla prova i piloti in maniera molto diversa dal layout consueto e anche da quello allungato utilizzato nell’edizione del 2010. Scomparirà la tortuosa parte centrale, e ci saranno ben quattro curve in meno. Un totale di 11 curve per un circuito da 3.543 metri (la versione consueta ne ha 5.412): sarà il più corto del Mondiale e si percorreranno ben 87 giri in questo Gran Premio, trenta in più di una settimana prima.

“Siamo entusiasti di annunciare la scelta di un nuovo layout per il Gran Premio di Sakhir – ha dichiarato ROSS BRAWN – Abbiamo valutato una serie di opzioni per un circuito alternativo e abbiamo concluso che il layout esterno fornirà la migliore alternativa e una nuova sfida per tutti i team, intrattenendo tutti i nostri fan con alte velocità e tempi sul giro molto rapidi”.

“Ringraziamo la Formula 1 per tutto il loro lavoro nell’analisi delle opzioni per la nostra seconda gara, per avere due Gran Premio probabilmente molto diversi tra di loro – ha aggiunto lo sceicco SALMAN BIN ISA AL KHALIFA, amministratore delegato del Bahrain International Circuit – La nostra pista esterna non è mai stata utilizzata per competizioni internazionali, quindi sarà una nuova ed entusiasmante sfida per tutti quanti”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: