Ricciardo: “Oggi ho cercato il limite”

Ricciardo: “Oggi ho cercato il limite”

DANIEL RICCIARDO era titolare di un crono che lo avrebbe proiettato al terzo posto alle spalle di Lewis Hamilton e di Valtteri Bottas al termine delle PL2, ma non aver rispettato il track limit all’uscita della Parabolica ha portato alla cancellazione di quel crono. Il pilota della Renault, però, sa di avere un ottimo potenziale e di poter mettere nel mirino ancora una volta al seconda fila domani in qualifica alle spalle delle missilistiche Mercedes W11.

 GP Italia 2020: Mercedes stellari anche sul passo gara

“È stata una giornata e sono molto contento del lavoro che abbiamo svolto – le parole di Daniel Ricciardo al termine di questo venerdì monzese – già nelle PL1 il feeling era ottimo, ma vedendomi al nono posto nella classifica dei tempi sapevo che c’era ancora potenziale da estrarre dalla vettura. Lo abbiamo messo in mostra nelle PL2 e non importa se il tempo è stato cancellato, so che basterà stare più attento per essere là in alto. OGGI HO CERCATO IL LIMITE in vista delle prossime sessioni, che saranno quelle che conteranno per davvero. Sono contento anche del passo che abbiamo tenuto nelle simulazioni gara”.

ESTEBAN OCON è sembrato meno incisivo del compagno di box, anche se ha girato senza poter sfruttare una scia quando ha simulato la qualifica. “Oggi c’è stata parecchia confusione in pista nel traffico e nella ricerca delle scie, non sono preoccupato per il fatto che il crono non sia stato così soddisfacente – l’analisi di Ocon – ciò che conta è che abbiamo fatto passi avanti nell’assetto tra le PL1 e le PL2 e che la simulazione di long run abbia dati dei riscontri positivi. Domani saremo più brillanti e non vedo l’ora di tornare in pista”. 

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: