Verstappen: “Podio ancora possibile”

Verstappen: “Podio ancora possibile”

La RED BULL ha compiuto un passo indietro rispetto alle qualifiche di Spa-Francorchamps. Su una pista in cui il motore conta ancora di più, come quella di Monza, la casa di Milton Keynes partirà guardando gli scarichi non solo delle Mercedes ma anche di McLaren e Racing Point. La scuderia papaya e la RP20 hanno occupato infatti la quarta fila grazie a Carlos Sainz e Sergio Perez. SOLO QUINTO MAX VERSTAPPEN, chiamato dunque a una gara in rimonta su una RB16 che comunque dovrebbe avere un passo-gara migliore rispetto alle vetture che lo precedono. In difficoltà ALEX ALBON, che apre la quinta fila: sul filo del rasoio l’ex Toro Rosso sia in Q1 che in Q2 per poi chiudere il sabato al nono posto in griglia. Ecco le loro parole dopo le qualifiche.

 GP Italia 2020: Mercedes stellari anche sul passo gara

MAX VERSTAPPEN (5°, 1:19.795): “Non abbiamo avuto finora un buon weekend, sembra che FATICHIAMO A TROVARE L’EQUILIBRIO CON BASSA DEPORTANZA. Ci manca il grip e oggi siamo quinti. Forse ci manca potenza, ma non è una scusa, perché ci sono altre cose che dobbiamo mettere a punto su una pista come questa e chiaramente ci manca anche un po’ di ritmo in curva. HO PROVATO TUTTE LE CARTE POSSIBILI MA IL TEMPO SUL GIRO FINALE È STATO LO STESSO. IN GARA NORMALMENTE SIAMO UN PO’ PIÙ COMPETITIVI E PENSO CHE UN PODIO SIA ANCORA POSSIBILE DOMANI. Non sarà facile sorpassare e siamo tutti molto vicini in top 10, Mercedes a parte. LORO SONO SU UN ALTRO LIVELLO. Monza è un tipo di pista molto speciale e quando torneremo a un tracciato più normale mi aspetto di tornare in top 3“.

 GP Italia 2020, la griglia di partenza

ALEX ALBON (9°, 1:20.090): “Come ci aspettavamo, è stata un’altra qualifica confusionaria che ha reso difficile ottenere il giro al momento giusto. Nel complesso è stato un fine settimana difficile per noi e siamo ovviamente delusi dal risultato delle qualifiche odierne. Personalmente, però, la vettura mi ha soddisfatto. La nona posizione non lo dimostra ma è stato un weekend più tranquillo. SIAMO PIÙ VICINI A MAX E QUESTO È POSITIVO. Come squadra sapevamo sarebbe stato un weekend tosto: I CIRCUITI A BASSA DEPORTANZA NON SI CONFANNO MOLTO ALLE NOSTRE CARATTERISTICHE. Le McLaren sono molto forti in rettilineo, c’è anche la Racing Point. Però il passo-gara è buono e ci aiuterà in una gara non facile“.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: